Traccia aperture

Sar-At può spedire, come abbiamo già detto, messaggi di solo testo oppure anche messaggi impaginati e arricchiti di fotografie e grafica. In questo secondo caso, Sar-At può anche tenere traccia di quante persone abbiano effettivamente aperto il messaggio per leggerlo (se i destinatari sono tanti, qualcuno inevitabilmente cestinerà la nostra newsletter senza neppure aprirla).

Se questa informazione vi interessa, spuntate la casella.

Sar-At inserisce automaticamente in ogni newsletter spedita un elemento unico, e tiene conto quando e quante volte tale elemento è stato scaricato per calcolare il numero delle aperture e il momento in cui esse sono avvenute. Bisogna però fare una osservazione. La newsletter, se spedita da un indirizzo email esistente a un indirizzo email inesistente, viene rimbalzata al mittente, come avviene sempre su Internet per tutte le email. Se voi leggeste i rimbalzi, inevitabilmente accedereste anche all'elemento caratteristico e quella newsletter risulterebbe automaticamente "aperta". Questo è il motivo per cui normalmente tute le newsletter vengono spedite "da" un indirizzo inesistente del tipo "nonrispondere@nomedominio.it".