Le newsletter PEC

Sar-At, in quanto sistema interamente concepito e sviluppato in Italia, ha una particolare affinità per le tecnologie e le leggi del nostro Paese. Un buon esempio è proprio la capacità di inviare comunicazioni in formato PEC a un gruppo numeroso di interlocutori.

Dal vostro punto di vista di redattori, la newsletter PEC funziona esattamente come quelle che usano la comune posta elettronica di cui abbiamo appena parlato in questo manuale. In fase di spedizione, ovviamente, cambia tutto. In particolare, la posta elettronica ordinaria può venire spedita a partire dal vostro server web, ma per la PEC questo non è possibile: bisogna usare esclusivamente un fornitore certificato dal ministero competente. Quindi, prima di iniziare l'uso del sistema, dovrete configurare Sar-At indicando il nome del vostro fornitore e le credenziali (username e password), proprio come fareste per configurare un normale programma di posta elettronica per inviare missive PEC.

Verificate che il vostro fornitore PEC vi consenta l'invio di numerose missive al giorno, perché in caso opposto ovviamente Sar-At si vedrà rifiutare la spedizione della neglette PEC. In particolare, segnaliamo che al momento di stendere questo manuale ci risulta che Aruba PEC non lo consenta.

Vi è consentito di prendere l'indirizzo PEC dalla scheda anagrafica che conservate in una sezione dedicata di Sar-At. Non dovete però usare un solo campo per registrare, indiscriminatamente assieme, indirizzi di email comune e indirizzi PEC. Bisogna creare uno spazio dedicato solo per l'indirizzo PEC, e indicare a Sar-At il nome di questi campo in fase di configurazione della newsletter PEC.