Gestire l'e-commerce

Cliccando la linguetta E-commerce di Sar-At accedete alle funzionalità di configurazione e alle schermate di status.

Tipicamente vorrete che sia un ingegnere a occuparsi della configurazione. Ci sono comunque alcune informazioni generali che vi possono risultare interessanti.

La configurazione del commercio elettronico avviene con un wizard in sette passaggi, il primo dei quali prevede semplicemente di selezionare da una lista la sezione del sito che lista tutti i prodotti. Può venire utilizzata a questo scopo una qualsiasi sezione che, oltre alla descrizione dei prodotti, per ciascuno di essi riporta il prezzo di listino al consumatore (price) e la disponibilità di scorte a magazzino (stock). Se nel menu a discesa non appare alcuna scelta possibile ciò significa che non esiste alcuna sezione con queste caratteristiche.

Se più di una sezione del genere è disponibile bisogna comunque sceglierne una. Un commercio elettronico può comunque mettere in vendita oggetti e servizi molto dissimili tra di loro (per esempio, appartenenti a generi differenti e con aliquote IVA dissimili), ma essi vanno comunque accodati in un singolo listino.

Prodotti Nella prima schermata del wizard viene dunque implicitamente indicato quali e quanti prodotti diversi avete in vendita nel vostro catalogo. (nulla vi impedisce di aggiungerne, toglierne o editarne dopo che la configurazione è completata e anche mentre il commercio è attivamente in uso).

IVA Nella seconda schermata del wizard digiterete l'aliquota IVA, se applicabile. Sar-At è anche in grado di applicare meccanismi di tassazione più complessi (aliquote differenziate tra i prodotti vat by rate, tassazioni differenziate a seconda della nazione di residenza del cliente vat by country oppure un sistema di tasse di vendita di tipo statunitense in cui l'importo cambia a seconda della provincia di residenza dell'acquirente sales tax by county). Ulteriori e più complesse tipologie di tassazioni sono possibili sviluppando plug-in ad hoc: contattate l'assistenza clienti Accomazzi.net se interessati.

Spese di spedizione Nella terza schermata troviamo il metodo utilizzato per calcolare l'addebito per spese di spedizione. Anche in questo caso, una struttura flessibile es estendibile, a plug-in, permette di calcolare le spese di spedizione con qualsiasi sistema. I plug-in forniti di serie permettono: per item di richiedere un contributo per-oggetto (per esempio: vendiamo bottiglie di vino, ogni bottiglia spedita costa due euro, non importa se si tratta di champagne o lambrusco); by weight la tariffazione per peso (per esempio: vendiamo metallo, e ogni tonnellata spedita costa mille euro a prescindere che sia piombo o alluminio), fixed amount a forfait (potrete poi decidere di abbuonare questo ammontare a chi acquista merce per almeno una somma non irrisoria e prefissata, lavorando con la schermata Promozioni che tratteremmo tra poco); no additional cost gratis (per esempio: vendiamo suonerie scaricabili per cellulari e non ci sono costi di spedizione).

L'opzione più sofisticata e complessa è multiple shipping options che calcola le spese di spedizione sulla base di tre distinti fattori: il vettore usato per la consegna, il valore totale del carrello e la destinazione a cui va recapitata la merce. Se scegliete questa versione si apre un ulteriore wizard che vi guida passo passo nella definizione della matrice di opzioni.

Clienti Nella quarta schermata vediamo in quale gruppo vengono autoregistrati i visitatori che completano un acquisto.

Notifiche Nella quinta schermata si indica quale indirizzo e-mail riceve le segnalazioni dal motore di commercio elettronico (per esempio, la notifica che un cliente ha pagato e bisogna ora spedirgli la merce).

Risposte Sar-At vi consente di inviare all'acquirente una mail con il riepilogo degli acquisti effettuati e, naturalmente, ad acquisto concluso lo manderà a una pagina da voi immaginata che lo ringrazia. Questa schermata consente anche di indicare l'indirizzo di una pagina d'errore che apparirà se per caso l'acquisto non può venire completato (per esempio se la Banca ci comunica che la carta di credito è invalida o ha il plafond esaurito).

Scontistica La settima e ultima schermata offre due diverse modalità di offrire sconti, se lo desiderate, sui prezzi di listino.

A configurazione effettuata appare un riepilogo delle scelte fatte e, in basso, una serie di pannelli che vi permettono di configurare le opzioni di pagamento (una o più d'una).