Le fasi della creazione

Quando si realizza un sito Sar-At, il responsabile di sito decide quali e quante sezioni il sito deve contenere. Cioè, in sostanza, che cosa dice il sito: per esempio, se abbiamo un catalogo prodotti, allora dobbiamo decidere se di ogni prodotto indichiamo o meno il prezzo di listino al pubblico. Il responsabile di sito, con l'assistenza di un designer, prende anche qualche decisione relativa alla struttura di navigazione del sito: per esempio, dalla prima pagina si può passare direttamente al catalogo prodotti oppure vogliamo che prima il visitatore passi da una pagina di presentazione che gli spieghi quali materiali utilizziamo e in quali famiglie abbiamo strutturato il catalogo?

La palla ora passa al designer, che progetta la grafica del sito. Spesso si passa attraverso bozzetti, o proposte multiple: comunque sia alla fine il designer definisce e carica sul server web gli elementi grafici (il logo dell'azienda, le foto dei prodotti…) e l'impaginazione (le pagine mastro). Il sito è concettualmente pronto, ma per ora è vuoto di contenuti. Il catalogo prodotti, se c'è, è strutturato ma contiene zero schede di prodotto.

Il responsabile di sito potrebbe, se lo volesse, completare ora da solo la costruzione del sito. Gli basterebbe compilare un modulo a video per ciascuna pagina che vuole definire sul sito (per esempio, una pagina per ogni prodotto). Più tipicamente il responsabile delega la compilazione e gli aggiornamenti a uno o più collaboratori, che chiameremo amministratori di sezione. Qualche esempio pratico di un amministratore di sezione? Un redattore che stila un articolo per una rivista on-line. Un responsabile dei rapporti con il pubblico che risponde alle e-mail dei clienti anche sul sito. Un responsabile dei prodotti che integra e completa le schede tecniche con note e raccomandazioni. Un antiquario che mantiene aggiornata la descrizione dei pezzi disponibili a negozio.

In alcuni casi il materiale contenuto nel sito viene fornito dai visitatori. È il caso, per esempio, di siti che ospitano forum pubblici. Dal punto di vista di Sar-At, questo significa che il responsabile di sito nel creare la sezione dichiara che qui l'inserimento è possibile anche da parte del pubblico (Sar-At chiama una sezione del genere sezione modulo). Il nome deriva dall'unica richiesta qualificante per la realizzazione: il designer dovrà fornire una pagina mastro che permetta l'inserimento ai visitatori, e in HTML gli spazi aperti alla scrittura vengono chiamati appunto moduli o, in inglese, form.

A questo punto il sito è operabile e può venire aperto al pubblico. Tipicamente sono passate un paio di settimane dall'inizio dei lavori.

Una descrizione più operativa, passo passo, del processo di creazione, completa di suggerimenti e trucchi d'uso, è contenuta nel manuale Creare un sito dinamico.