Struttura di un sito

In un sito Web tradizionale, le informazioni sono organizzate per pagine. Le pagine vengono realizzate una volta per tutte, caricate sul server, mostrate ai visitatori. Le pagine sono composte di elementi grafici e di testo, che risultano poi completamente mischiati nel codice HTML. Questo, tra l'altro, significa che è impossibile toccare gli uni senza influenzare gli altri.

Viceversa, un sito creato con il Sar-At è basato su un motore di base dati, un sistema che archivia tutte le informazioni separatamente in un formato studiato per offrire rapido accesso e ricerca su più indici. L'aspetto grafico del sito, come abbiamo già detto, è separato dal testo che verrà mostrato nelle pagine. Il sito organizzato gerarchicamente in sezioni "sezione" , pagine "pagina " e varianti "variante" . Il contenuto delle pagine è modificabile in tempo reale dai proprietari del sito.

Per chi è familiare con i motori di base dati "base dati" (gli altri tralascino tranquillamente queste due righe, che non sono affatto necessarie per comprendere il meccanismo): le sezioni sono tabelle e le pagine sono record.

Per spiegarci, immaginiamo un sito di prodotti gastronomici. Potrebbe contenere una sezione istituzionale, una sezione ricette, una sezione di lettere e FAQ, una sezione prodotti dove si illustrano le merci, eccetera.

Tutte le pagine di una sezione sono simili. Nella sezione prodotti, che è un catalogo, avremo una pagina per ciascun prodotto (per esempio la marmellata, il salame, il torrone). Ogni pagina del catalogo illustra un prodotto, ne presentano una descrizione, lo illustra con una foto caratteristica, mostra un prezzo, magari si collega a una ricetta.

Tutte le pagine di una medesima sezione dunque condivideranno normalmente il medesimo aspetto grafico: diremo che esiste una pagina mastro "pagina mastro" che viene automaticamente applicata a quella sezione. Per esempio, la pagina mastro della sezione prodotti specificherà che nell'angolo in alto a sinistra sta il logo della società, che le scritte usano tutte il carattere Verdana, che il nome del prodotto è in grassetto...

Viceversa, un prodotto particolare, l'offerta della settimana, potrebbe venire gestita con una impaginazione particolare (la variante) per caratterizzarla anche visivamente. Per esempio potremmo inserire una immagine lampeggiante: "offerta speciale!" Si può dunque dire che ogni sezione ha una pagina mastro principale, di default, ed è possibile aggiungervi una o più altre pagine mastro alternative.