Sincronizzazione tra due server

Se lo desiderate, potete usate un calcolatore in azienda per registrare una copia privata del sito, lavorarci con calma e sincronizzarlo poi con il sito pubblico, quando siete pronti a rinnovarne i contenuti.

Nel menu Sito selezionate la voce Sincronizzazione. Appare una schermata che riporta data e ora della sincronizzazione precedente. Dovete soltanto cliccare il pulsante "Sincronizza ora" perché la macchina in azienda e il server web visibile al pubblico vengano allineati. Sar-At non trasferisce l'intero sito, ma soltanto le modifiche effettuate sulla copia locale a partire dall'ultima sincronizzazione: questione di un istante.

La sincronizzazione in Sar-At 7 è stata interamente riscritta rispetto a quanto avveniva nella versione 6 ed è ora molto più robusta. Nella versione 6 poteva accadere che le due macchine coinvolte perdessero la sincronia e che pertanto la sincronizzazione si bloccasse. Per esempio, questo è possibile quando l'utente root entra sulla macchina locale ed usa i suoi poteri superiori per fare qualche cosa di riservato (per esempio, cambiare la password al proprietario del sito). Se a questo punto il proprietario del sito provava a sincronizzare, allora il server web pubblico riceveva la richiesta di aggiornamento ma si rifiutava di eseguirla per i limiti dei privilegi dell'utente selezionato. Ora, se accade qualche cosa del genere, appare una finestra che permette di saltare il passo incriminato. Anche se la sincronizzazione viene interrotta, i passi già completati sono ricevuti compiutamente. Il resto della sincronizzazione può venire anche effettuato molto più tardi senza alcun problema.