La pagina mastro

Immaginatevi le pagine del vostro sito. Disegnatele con Dreamweaver, o GoLive, o lo strumento che più vi piace. Per ora metteteci dentro informazioni false. Per esempio, se stavate pensando a una pagina dedicata al grande tenore Aristide Pallazzi, disegnatela completamente e metteteci dentro la sua foto, la sua biografia, una tabella con i suoi dischi. Usate HTML puro.

Sentitevi liberi di progettare anche la struttura di navigazione del sito, anche se non è indispensabile a questo punto. Per esempio: voi avete in mente un motore di ricerca che elenca i timbri di voce, e quando ho scelto tenore mostra tutti i tenori, e cliccando il nome di Aristide Pallazzi va alla sua scheda. O magari un più tradizionale motore di ricerca dove scrivo il nome dell'artista e il sistema ne visualizza i dati.

Potrebbe venire fuori qualche cosa di simile a questa:

Il codice HTML di questa pagina d'esempio è a vostra disposizione per la consultazione. Lo trovate nella cartella "1-mockup_statico"

Ora vogliamo generalizzare e trasformare questo facsimile in una vera pagina mastro. È facilissimo: ci basta entrare sulla pagina HTML e sostituire il testo d'esempio con i segnaposto. Si tratta semplicemente di utilizzare il nome breve dell'informazione (quello elencato nella colonna di sinistra della tabella poco sopra) circondato da parentesi graffe.

Per esempio, dove sta scritto "Aristide Palazzi" noi scriveremo {nome} {cognome}. Al posto di "tenore", sempre consultando la tabella che abbiamo creato al paragrafo precedente, scriveremo {timbro}. Attenzione a maiuscole e minuscole, che per Sar-At sono cose distinte: per semplicità consigliamo di usare ovunque solo le minuscole. Non bisogna neppure lasciare spazi bianchi dentro alle parentesi graffe.

Il risultato finale, naturalmente, avrà un aspetto "sbagliato" dentro Dreamweaver, GoLive o semplicemente dentro al browser: assomiglierà a quello visto qui a sinistra. Non c'è di che preoccuparsi: la pagina visibile ai visitatori verrà composta dal motore di Sar-At combinando questa pagina mastro con i dati che tra poco inseriremo nel programma.

Probabilmente, arrivati a questo punto, avete qualche dubbio riguardo alla foto. Per adesso non preoccupatevene: ci penseremo tra qualche minuto.